Energy Saving

Dagli ascensori più efficienti risparmi per 280 GWh annui

La stima arriva dal produttore TK Elevator, che ha recentemente presentato EOX, un nuovo ascensore che si rivolge in particolare al mercato residenziale, pensato per garantire una maggiore efficienza energetica

Pubblicato il 13 Dic 2022

Anche gli ascensori possono dare un contributo significativo all’efficienza energetica del sistema Paese: lo rileva un’analisi di TK Elevator, secondo cui l’Italia – con un milione di impianti installati – è il secondo paese con più ascensori al mondo, che ogni giorno effettuano quasi cento milioni di corse, consumando 2 TWh annui, sufficienti per alimentare una grande città come Genova. Un dispendio energetico che, nell’attuale fase di caro energia, si traduce anche in dispendio economico, dovuto in larga parte al mancato rinnovamento degli ascensori presenti nel nostro Paese. Il parco macchine italiano, infatti, è il più obsoleto d’Europa: il 50% degli ascensori in esercizio ha più di trent’anni e oltre il 60% non è dotato di tecnologie moderne.

In questo senso  TK Elevator ha recentemente presentato EOX, un nuovo ascensore che si rivolge in particolare al mercato residenziale, pensato per garantire una maggiore efficienza energetica. In particolare, la funzione eco-mode consente di ridurre l’accelerazione adattandosi ai flussi di traffico dell’edificio. Inoltre, grazie all’azionamento rigenerativo, EOX permette il recupero dell’energia in frenata e la sua reimmissione nell’edificio. Gli strumenti digitali, in particolare una dashboard disponibile nel portale cliente garantisce piena trasparenza sul consumo energetico dell’ascensore e sui risparmi su base giornaliera, mensile e annuale. Secondo le stime dell’azienda se tutti gli impianti obsoleti italiani venissero ipoteticamente sostituiti con ascensori moderni ad alta efficienza energetica come EOX si risparmierebbero circa 280 GWh all’anno, pari indicativamente al consumo energetico annuale di una città di 90mila abitanti come Alessandria. Questa stima emerge considerando un utilizzo medio di un ascensore per 4 volte al giorno, trasportando circa 20mila passeggeri in un anno. Con oltre 84mila edifici con almeno un ascensore, è la Lombardia la regione che potrebbe quindi beneficiarne maggiormente in termini di risparmio energetico, seguita da Lazio (52mila) e Piemonte (41mila).

“Quando si parla di operazioni di riqualificazione energetica di un edificio, difficilmente si pensa all’ascensore. In realtà se consideriamo che impianti elevatori datati pesano per circa il 10% sul consumo annuo di energia elettrica di un condominio medio, in questo periodo di gravi carenze energetiche e di elevati costi dell’energia risulta evidente l’urgenza di introdurre nelle nostre città nuovi sistemi di mobilità altamente tecnologici e digitalizzati, che rispondano alle esigenze non solo di maggior risparmio ma anche di minor impatto ambientale – ha dichiarato Luigi Maggioni, Amministratore Delegato TK Elevator Italia – Nuovi Impianti – . Ascensori green e nativi digitali come EOX, grazie a tecnologie a consumo ridotto, sistemi di recupero dell’energia in frenata e strutture ultraleggere a minor impatto di carbonio, possono offrire anche negli edifici residenziali un risparmio energetico e una riduzione delle emissioni fino al 28% durante il loro utilizzo.”

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 5