Soluzioni

Efficienza in edilizia: i tetti ventilati e permeabili come soluzione per il raffreddamento passivo

Il progetto LIFE SUPERHERO mira a diffondere l’uso di queste soluzioni per il raffreddamento passivo per l’adattamento e la mitigazione ai cambiamenti climatici sia negli edifici esistenti che in quelli di nuova costruzione

Pubblicato il 02 Ott 2023

Come contrastare il fenomeno delle ondate di calore, sempre più diffuso in ambito urbano? Un tentativo arriva dal progetto LIFE SUPERHERO, co-finanziato dalla Commissione europea nell’ambito del Programma LIFE 2014-2020, che mira a diffondere l’uso di tetti ventilati e permeabili (VPR) ed in particolare delle tipologie di tegole (HBR) sviluppate nel progetto LIFE HEROTILE, sia negli edifici esistenti che in quelli di nuova costruzione.

L’impatto del cambiamento climatico sulle città

Il punto di partenza è il dato di fatto che negli ultimi 15 anni, la frequenza e l’intensità delle ondate di calore sono aumentate in tutta l’Unione europea a causa del cambiamento climatico in atto. Inoltre la crescente urbanizzazione aggrava il fenomeno dell’isola di calore urbana, che porta a una maggiore temperatura dell’aria nelle zone urbane rispetto alle aree rurali.
Si sta insomma assistendo nel Vecchio Continente a un crescente surriscaldamento delle città e degli edifici, che rischia di aggravare altre sfide, quali: l’uso di energia per il raffreddamento e le conseguenti emissioni di CO2; i rischi per la salute pubblica, specialmente per le fasce di popolazione più anziane e deboli; la riduzione di produttività ed efficienza lavorativa; l’impossibilità di usufruire di spazi pubblici; la minore durabilità di strutture e infrastrutture.

WHITEPAPER
Leve e ostacoli di un manifatturiero sostenibile e circolare. Scopri tutto nella guida 2023!
Smart manufactoring
Environment-tecnologie per ambiente ed energia

Non solo: secondo le recenti proiezioni dell’European Environment Agency, la quota di europei che vivono nelle città arriverà oltre l’80% nel 2050 e la domanda di energia per la climatizzazione degli edifici sarà più che triplicata (International Energy Agency. The Future of Cooling. 2018). Le conseguenti emissioni di gas ad effetto serra contribuiranno all’aggravarsi dell’attuale emergenza climatica in una sorta di “circolo vizioso” cui, secondo la UE, occorre rispondere con specifiche ed efficaci strategie di mitigazione e adattamento.
Una risposta efficace al surriscaldamento degli edifici può arrivare dall’utilizzo di tecnologie di “raffreddamento passivo” che consentono di ridurre la temperatura dell’involucro edilizio e di conseguenza dell’aria circostante, senza dispendio di energia. Tra queste l’impiego di tetti ventilati e permeabili (Ventilated Permeable Roofs, VPR) con tegole in laterizio permette di disperdere il calore solare accumulato in maniera efficace, sia attraverso la ventilazione sotto-manto che per “traspirazione” attraverso le tegole.

Il progetto Life Herotile

L’efficacia di questa soluzione è stata assodata dai risultati del progetto LIFE HEROTILE – High Energy savings in building cooling by ROof TILEs shape optimization toward a better above sheathing ventilation), nell’ambito del quale sono state progettate e testate nuove tipologie di tegole in laterizio, le “HEROTILE”, la cui forma aerodinamica permette di ottimizzarne la permeabilità all’aria. Il progetto, conclusosi nel 2019, ha inoltre dimostrato l’efficacia dei tetti HBR (Herotile Based Roof, HBR) nel ridurre fino al 50% l’energia destinata alla climatizzazione degli edifici. Eppure al momento il potenziale dei tetti VPR e HBR è ancora fortemente penalizzato dalle attuali politiche europee, dai sistemi di certificazione e dai criteri degli appalti pubblici che tengono conto solo di tecnologie alternative, tra cui i tetti verdi e riflettenti.

Gli obiettivi di Life Superhero

Il nuovo progetto LIFE SUPERHERO mira a diffondere l’uso del VPR e dell’HBR come soluzioni efficaci, sostenibili e a basso costo per l’adattamento e la mitigazione ai cambiamenti climatici sia negli edifici esistenti che in quelli di nuova costruzione, superando anche le barriere politiche e legislative esistenti. Partito a luglio 2020, il progetto è coordinato dal Consorzio Universitario per la gestione del Centro di Ricerca e Sperimentazione per l’Industria Ceramica – Centro Ceramico (Bologna) e vede la collaborazione di partners italiani (Confindustria Ceramica, Industrie Cotto Possagno S.p.A., Terreal Italia S.r.l., Università Politecnica delle Marche), francesi (Centre Technique del Matériaux Naturels de Construction, Edilians SAS), e spagnoli (Asociación Española de Fabricantes de Ladrillos y Tejas de Arcilla Cocida).LIFE SUPERHERO è stato incluso nella sezione dedicata al programma LIFE all’interno del sito internet del Ministero dell’Ambiente e della sicurezza energetica, tanto da essere stato scelto per essere presentato come “progetto del mese”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Articolo 1 di 3