Energy Transition

Vodafone Business ed Edison Next offrono strumenti digitali contro la crisi energetica

Il digitale rappresenta un abilitatore fondamentale della transizione energetica di aziende e PA e la partnership tra Vodafone Business ed Edison Next testimonia la volontà di offrire strumenti concreti utili ad affrontare la crisi energetica globale e perseguire obiettivi di sostenibilità

Pubblicato il 07 Dic 2022

Sviluppare soluzioni scalabili di efficienza energetica e di ottimizzazione dei consumi, utili ad affrontare la crisi energetica globale e rispondere agli obiettivi di transizione ecologica indicati dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR). E’ a questo scopo che punta la partnership strategica siglata da Vodafone Business ed Edison Next che uniscono le forze per aiutare medie e grandi imprese italiane, tanto quanto la pubblica amministrazione, per accelerare il loro percorso verso la trasformazione digitale ed energetica.

Il primo risultato della collaborazione fra Vodafone Business ed Edison Next è il lancio di Vodafone Business Energy Data Management, una soluzione progettata per il monitoraggio, controllo ed efficientamento dei flussi energetici di riscaldamento, condizionamento e ventilazione degli edifici, che consente alle imprese di gestire e ottimizzare i loro consumi, generando un risparmio sulla bolletta energetica.

“La collaborazione con Edison Next e la nuova soluzione per l’efficienza energetica, confermano come Vodafone Business – con il suo ecosistema di partner leader del loro settore – sia al fianco delle imprese nel loro percorso di transizione digitale ed ecologica, anche e soprattutto in un momento complesso come quello che le aziende italiane e il Paese intero stanno affrontando” afferma Lorenzo Forina, direttore di Vodafone Business Italia.

“Il digitale rappresenta un abilitatore fondamentale della transizione energetica di aziende e pubblica amministrazione e la partnership con Vodafone Business Italia testimonia ancora una volta il nostro impegno, in qualità di operatore responsabile e parte di un Gruppo leader della transizione ecologica, a mettere competenze e soluzioni innovative a disposizione del tessuto imprenditoriale e dei territori” aggiunge Giovanni Brianza, CEO di Edison Next.

IoT e Intelligenza artificiale per ottimizzare i consumi energetici

Oggi più che mai le aziende si trovano ad affrontare una spesa energetica sempre più elevata. Con il monitoraggio costante e in tempo reale dei consumi, grazie all’utilizzo di tecnologie IoT, di piattaforme e sensori connessi, è possibile conoscere in che modo l’energia viene impiegata e applicare di conseguenza modelli automatici per l’ottimizzazione del suo consumo, contribuendo in maniera positiva alla rendicontazione della sostenibilità aziendale e ottenendo benefici tangibili sotto il profilo economico.

WHITEPAPER
SAP in Cloud, la chiave per mettere in moto l'innovazione di business!

Questo accordo di partnership consente a Vodafone Business e a Edison Next di combinare le rispettive competenze in ambito digitale con il know-how specifico di Vodafone relativo ai servizi di connettività e IoT e con l’esperienza e la competenza consolidata di Edison Next nell’ambito dei servizi energetici e ambientali, al fine di sviluppare soluzioni di gestione dell’energia basate sull’intelligenza artificiale e dedicate al monitoraggio, controllo e analisi dei consumi energetici.

Come funziona la nuova soluzione di Energy Data Management

Vodafone Business Energy Data Management raccoglie dati ambientali, di consumo e di produzione dai quadri elettrici o dai contatori in tempo reale attraverso sensori, per poi renderli disponibili all’utente attraverso una piattaforma online intuitiva che permette di interpretarli e utilizzarli facilmente, senza che sia necessario avere competenze tecniche in ambito energetico.

Grazie ai dati raccolti da Vodafone Business EDM, l’azienda ha modo di analizzare il livello di efficienza energetica e di sostenibilità ambientale del parco macchine, degli impianti di condizionamento e delle varie utenze aziendali. È possibile inoltre impostare allarmi personalizzati per un monitoraggio ancora più efficace e tempestivo dei flussi energetici, migliorando i consumi e la produzione.

Vodafone Business EDM fa parte della categoria di beni strumentali funzionali alla trasformazione tecnologica e digitale dei processi produttivi per cui è possibile richiedere gli incentivi fiscali previsti dal piano Transizione 4.0.

“Supportando le aziende italiane con la tecnologia, gli strumenti concreti e le soluzioni indispensabili per tenere sotto controllo la produzione e ottimizzarla, Vodafone Business è abilitatore e acceleratore della loro crescita sul mercato, aprendo prospettive di sviluppo anche internazionale” prosegue Forina.

Le strategie di sostenibilità di Vodafone Business ed Edison Next

Lo sviluppo di soluzioni che consentano alle aziende di avere un minor impatto sull’ambiente fa parte della strategia di sostenibilità che sia Vodafone che il Gruppo Edison perseguono per i loro clienti. In particolare, Vodafone Italia ha anticipato gli obiettivi di zero emissioni proprie di gas a effetto serra al 2025 e già da novembre 2020 alimenta la sua rete al 100% con fonti rinnovabili, posizionandosi all’avanguardia anche rispetto ai già ambiziosi obiettivi di Vodafone a livello mondiale.

Così anche il Gruppo Edison è impegnato in obiettivi ambiziosi di decarbonizzazione e sostenibilità: in particolare, ha fissato come target al 2030 la realizzazione di 6 GW di potenza elettrica prodotta da fonti rinnovabili per una copertura della produzione energetica del 40%. Inoltre, l’impegno nella decarbonizzazione passa attraverso investimenti nel biometano, di cui Edison è il maggiore operatore italiano con oltre 250 stazioni rifornite, e nell’idrogeno, con un forte impegno nello sviluppo della tecnologia e del mercato.

“Grazie ad una piattaforma di servizi, tecnologie e competenze unica sul mercato, Edison Next è in grado di affiancare imprese e territori proponendo percorsi di decarbonizzazione che applicano soluzioni studiate sulle esigenze del singolo cliente, con benefici rilevanti, sia a livello ambientale che economico” conclude Brianza.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 5