Vodafone-Ericsson: una sperimentazione comune riduce l'impatto del 5G - Energyup

Vodafone-Ericsson: una sperimentazione comune riduce l’impatto del 5G

La prima implementazione di una nuova radio 5G che ha visto diminuire il consumo energetico di una media giornaliera del 43% e fino al 55% nelle ore non di punta

07 Set 2021

Il 5G, oltre a garantire migliori prestazioni delle reti mobili, può consentire anche dei benefici da un punto di vista dell’efficienza energetica. Lo dimostra un progetto sperimentale realizzato da Vodafone ed Ericsson nel centro di Londra: la prima implementazione di una nuova radio 5G che ha visto diminuire il consumo energetico di una media giornaliera del 43% e fino al 55% nelle ore non di punta, rispetto alla tecnologia della generazione precedente. Più precisamente, la soluzione radio con antenna integrata di Ericsson (AIR 3227) è stata installata sul tetto degli uffici Vodafone a Southwark, nel centro di Londra. Progettata per reti sostenibili, la nuova radio è più leggera del 51% rispetto alla generazione precedente, con un design più compatto e funzionalità di gestione dell’energia migliorate.  In futuro Vodafone implementerà 1.500 nuove unità di questa radio 5G a basso consumo entro aprile 2022, consentendo una strategia di implementazione del nuovo standard tecnologico più responsabile dal punto di vista ambientale senza compromettere le prestazioni.

Come ha messo in evidenza Andrea Dona, Chief Network Officer, Vodafone UK,: “La nostra strategia è semplice; spegnere tutto ciò di cui non abbiamo bisogno, modernizzare la nostra rete ove possibile e utilizzare le opzioni più efficienti dal punto di vista energetico disponibili senza compromettere il servizio che forniamo ai nostri clienti. Il successo di questa prova ci consente di esplorare nuovi modi per gestire in modo più efficace il consumo energetico della nostra rete con il nostro partner Ericsson. Non esiste una formula magica per la gestione del consumo energetico della rete: si tratta di mettere la sostenibilità al centro di ogni decisione e sommare tutti i piccoli guadagni ottenuti per realizzare una differenza sostanziale”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 5