Energy saving

Alberghi: l’energy management come antidoto al caro energia

Secondo VDA Group esistono soluzioni che permettono alle strutture ricettive di risparmiare dal 20% al 40% in bolletta

04 Ott 2022

Il caro energia, come emerso anche da una recente indagine di Federalberghi, sta interessando anche le strutture ricettive, minacciando di far saltare il quadro economico, soprattutto in vista dell’imminente stagione invernale. Secondo VDA Group l’utilizzo di soluzioni di Energy e Room Management consentirebbe agli operatori di risparmiare dal 20 al 40% dei costi in bolletta. I sistemi di Energy Management basati sull’occupazione sono pensati per gestire in maniera intelligente le camere quando inoccupate e notificano al gestore dell’albergo informazioni utili come: quale camera può raggiungere il set point desiderato nel più breve tempo possibile, tenendo conto dell’esposizione della struttura e della temperatura esterna. Con un termostato intelligente è anche possibile adottare la strategia di controllo termostatico -detta Recovery Time – con la quale un termostato programmato con un set point desiderato avvierà il riscaldamento con 15 minuti di anticipo per ogni grado di differenza tra la temperatura ambiente e il set point del mattino.

Un ulteriore supporto arriva dalle tecnologie di Guest Room Management System (GRMS) che, ad esempio, aiutano l’albergatore ad attivare/disattivare alcune funzionalità di camera quando l’ospite è assente o di spegnere l’aria condizionata in presenza di una finestra aperta. Un sistema di GRMS aiuta anche a migliorare il processo operativo interno, riuscendo a ottimizzare la comunicazione tra il guest e la reception. Le strutture alberghiere possono poi sfruttare la manutenzione predittiva, effettuata in base alle effettive condizioni dell’apparato piuttosto che secondo un programma predeterminato, che può assicurare un ulteriore risparmio di costi ed efficienza.

“Fare un uso consapevole dell’energia all’interno  delle camere d’albergo è necessario, ancor più in questo periodo – ha messo in evidenza Massimiliano Cognigni, Sales Manager VDA – . Come solution provider proponiamo tecnologie che possono aiutare gli albergatori a risparmiare energia e a evitare sprechi, parliamo delle soluzioni di Energy Management (Risparmio Energetico) e di Guest Room Management (Gestione Camera) grazie alle quali gli hotel riescono a ottimizzare i consumi e massimizzare i processi operativi interni. Nel mondo circa l’89% degli hotel non ha un sistema di EMS né di GRMS. Nella maggior parte dei casi quindi il risparmio energetico è affidato alla responsabilità degli ospiti o agli operatori alberghieri che manualmente gestiscono le funzionalità di camera e il sistema di raffreddamento/riscaldamento. In Italia con il piano Industria 4.0 e il PNRR sempre più hotel riescono a ottenere fino al 50% di detrazione, godendo così dei vantaggi economici derivanti dall’ottimizzazione dei consumi. E’ necessario un cambio di approccio da parte degli stessi albergatori e probabilmente sarà proprio il caro energia a fare da acceleratore.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Approfondimenti

C
caro energia
E
energy management

Articolo 1 di 5