Ricerca e sviluppo

Comau (Stellantins) e Ilika pronti alla produzione su scala industriale la produzione di batterie allo stato solido

I benefici della tecnologia ASSB risiedono soprattutto nella migliore densità di potenza a livello di pacco, consentendo una ricarica rapida inferiore a 20 minuti e un funzionamento a temperature più elevate rispetto alle batterie agli ioni di litio convenzionali.

27 Mag 2022

Lo sviluppo della mobilità elettrica e dell’elettrificazione aumentano l’enfasi sulla necessità di avere a disposizione sistemi batterie più performanti rispetto a quelli attuali, capaci cioè di immagazzinare più energia a parità di spazio occupato. In questo contesto, un importante progresso nell’ambito della ricerca e sviluppo arriva da una partnership tra Alika Technologies Ltd, società specializzata nella tecnologia ASSB per i veicoli elettrici e Comau – parte di Stellantis –  specializzata nell’automazione industriale: le due organizzazioni hanno completato con successo uno studio di un anno, finanziato dal governo britannico, sui macchinari e i processi necessari per produrre la tecnologia allo stato solido basata sull’elettrolita di ossido su una scala approssimativa di 100 MWh all’anno. Più nel dettaglio,  Comau ha supportato Ilika nello sviluppo di un processo di produzione sia in laboratorio sia su scala industriale, con un focus specifico sull’utilizzo di tecnologie e macchinari già disponibili, che richiedono una ridotta personalizzazione e un investimento limitato per i clienti. Per le tecnologie non disponibili, Comau ha sviluppato alcuni concetti di processi e macchinari da industrializzare in una seconda fase del progetto. L’aspetto forse più significativo rilevato dallo studio, è che la maggior parte (2/3) delle fasi di produzione delle celle allo stato solido può essere realizzata su macchinari standard o leggermente personalizzati, attualmente utilizzati nella produzione di batterie agli ioni di litio convenzionali basate sull’elettrolita liquido e in altri settori.

Il progetto avviato da Ilika rientra nella strategia e nel piano a lungo termine di Comau per la produzione di batterie allo stato solido, convalidando una serie di fasi di produzione che l’azienda ha in programma per il futuro, con l’obiettivo di arrivare a una industrializzazione già entro la fine del 2023: quest’obiettivo sarà raggiunto ampliando l’attuale struttura nell’Hampshire, nel Regno Unito, utilizzando i fondi di un contributo del 2021. I benefici della tecnologia ASSB, secondo le due organizzazioni, risiedono soprattutto nella migliore densità di potenza a livello di pacco, consentendo una ricarica rapida inferiore a 20 minuti e un funzionamento a temperature più elevate rispetto alle batterie agli ioni di litio convenzionali.

Soddisfazione per la riuscita del progetto è stata espressa da John Coombes, Managing Director di Comau UK: “ Questo progetto rappresenta una parte integrante del percorso di Comau verso l’elettrificazione, sviluppato con un team congiunto del Global Competence Center per batterie a Torino, e di Comau UK. Siamo orgogliosi della collaborazione che abbiamo avuto con Ilika e l’APC, e anche di essere riusciti a dimostrare il valore che le nostre competenze possono apportare in questo campo”. Sulla stessa linea Graeme Purdy, CEO di Ilika: “Questo progetto ha confermato con successo i piani industriali di Ilika per la sua tecnologia Goliath, evidenziando alcuni importanti vantaggi in termini di risparmio dei costi a livelli di produzione più elevati, aprendo la strada alla produzione su scala gigawatt. La collaborazione con Comau, uno dei leader mondiali nella progettazione di soluzioni ingegneristiche innovative, ha fornito un piano solido per portare al livello successivo la capacità produttiva di Ilika per le batterie allo stato solido Goliath”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Aziende

C
Comau
S
Stellantis

Approfondimenti

B
batterie
M
mobilità elettrica

Articolo 1 di 5