Energy Transition

Dopo la crisi energetica, la decarbonizzazione è sempre più una necessità

Gli esperti di Deloitte hanno raccontato a ESG360 come e perchè la transizione energetica sia sempre più fondamentale nell’attuale contesto internazionale

21 Apr 2022

Già la recente COP26 aveva messo in evidenza la necessità di una profonda trasformazione del settore energetico, così da limitare al massimo il pericolo rappresentato dal cambiamento climatico. In pochi mesi questa necessità, se possibile, è stata rafforzata ulteriormente dall’attuale crisi energetica, che è stata ulteriormente acuita dall’invasione russa dell’Ucraina. Una crisi che impone soprattutto ai paesi europei di ripensare nuovamente ai temi energetici, cercando di accelerare nel processo volto ad affrancare l’Europa dai combustibili fossili. Un percorso che chiama in causa naturalmente anche in causa anche le imprese, che non possono più sottrarsi a questa profonda trasformazione, che prevederà l’impiego di tecnologie in grado di assicurare una efficace decarbonizzazione delle attività produttive. In questo senso la notizia positiva è che le fonti rinnovabili sono oggi più competitive che in passato, sia in termini di costo che di stabilità dei prezzi e quindi di riduzione dei fattori di rischio per i piani industriali delle nostre aziende. Questi e altri temi sono stati affrontati nel dettaglio da ESG360, che ha sentito in questo articolo Franco Amelio, Deloitte Sustainability Leader, Angelo Era, Energy, Resources & Industrials Industry Leader Deloitte e  Stefano Pareglio, Independent Senior Advisor, Sustainability.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Aziende

D
Deloitte

Approfondimenti

R
rinnovabili
T
transizione energetica

Articolo 1 di 5