Google, addio alle emissioni di carbonio entro il 2030 - Energyup

Sostenibilità

Google, addio alle emissioni di carbonio entro il 2030

La società di Mountain View già oggi può definirsi come Carbon Neutral, grazie alla politica di compensazione delle emissioni, che sarà abbandonata entro il prossimo decennio grazie a massicci investimenti nelle rinnovabili

16 Set 2020

Da Google arriva un’importante scelta in direzione della sostenibilità ambientale e dell’efficienza energetica: il gigante del Web, attraverso un post del suo Ceo Sundar Pichai, si è impegnato a operare 24 ore su 24, 7 giorni su 7 senza emissioni di carbonio entro il 2030. Questo significa, nel concreto, l’addio definitvo all’acquisto alle compensazioni per le emissioni di carbonio derivanti dalle sue attività, pratica che – al di là dell’impegno nelle fonti pulite – ha consentito già da diversi anni a Google di dichiararsi Carbon neutral.

Attraverso questo impegno, Google stima di essere in grado di generare direttamente più di 20.000 nuovi posti di lavoro, in America e nel resto del mondo, nel settore dell’energia rinnovabile e in attività collegate. Già oggi Google Cloud, una delle principali società del gruppo, utilizza esclusivamente energia carbon-free, 24 ore su 24, 7 giorni su 7,  per tutti i suoi  data center e nei campus nel mondo. La scelta di estendere questo approccio all’intera compagnia di Mountain View ovviamente rappresenta un ulteriore passo avanti in ottica ESG: “Fino a non molto tempo fa era difficile immaginare una fornitura di energia elettrica senza emissioni di carbonio 24 ore su 24 e 7 giorni su 7 – in parole semplici, il vento non soffia in continuazione e l’energia solare non è disponibile di notte. Ma grazie all’evoluzione della tecnologia – e con le corrette norme istituzionali – la promessa di energia pulita 24/7 sarà presto a portata di mano”, si legge nel blog post.

WHITEPAPER
Energy e Blockchain: quali opportunità?
Blockchain
Utility/Energy

In particolare,  Google investirà in approcci che rendano possibile rifornirsi di energia carbon-free in qualunque luogo, a qualunque ora del giorno. L’idea è quella di accoppiare l’utilizzo di fonti di energia eolica e solare e aumentare l’uso delle batterie di stoccaggio, nonchè di lavorare  all’applicazione dell’intelligenza artificiale per ottimizzare la nostra domanda di elettricità e le previsioni di utilizzo. Inoltre , attraverso una serie di investimenti,  Google renderà disponibili 5 gigawatt di nuova energia carbon-free nelle principali aree industriali entro il 2030. Oltre all’impegno per rendere più sostenibile la propria attività, Google punta a supportare il cambiamento delle città in questo senso, attraverso il programma Environmental Insights Explorer, che aiuta a tracciare e ridurre le emissioni dei propri edifici e mezzi di trasporto e a massimizzare il loro utilizzo di energia rinnovabile, informandole sul loro potenziale di energia solare. Lo strumento sarà esteso a 3.000 città a livello globale.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Personaggi

S
Sundar Pichai

Aziende

G
Google

Approfondimenti

D
decarbonizzazione
E
esg
R
rinnovabili

Articolo 1 di 5