Strategie

I-Com rinnova le sue aree di ricerca: energia diventa sostenibilità e l’innovazione trasversale

Antonio Sileo è il nuovo direttore Area Sostenibilità. Alla vicepresidente Silvia Compagnucci e al senior research fellow Domenico Salerno è affidata la guida dell’Area Digitale

Pubblicato il 04 Mag 2023

Guidati dall’economista Stefano da Empoli, i vertici del think tank dedicato ai temi del digitale, della sostenibilità e della salute hanno deciso di ribattezzare le aree Energia e Innovazione sotto i nuovi vessilli di Sostenibilità e Salute, rispettivamente. Una mossa, quella dell’Istituto per la Competitività (I-Com), che vuole rispondere alla consapevolezza che le tematiche legate all’energia hanno ampliato i propri orizzonti, coprendo una vasta gamma di argomenti che vanno dall’ambiente alla finanza green, passando per il riciclo e la mobilità, tutti legati dal comune denominatore della sostenibilità.

Inoltre, l’innovazione è diventata main stream in tutte le aree di I-Com, quindi il concetto verrà applicato in modo trasversale, con una maggiore enfasi sulla salute, sulla qualità della vita e sul benessere. La specificità di questi temi ha portato alla decisione di modificare il nome dell’area Energia, guidata da Eleonora Mazzoni, che diventerà Salute.

L’Istituto ha anche annunciato alcune novità per quanto riguarda la leadership. Antonio Sileo, già direttore dell’Osservatorio sull’innovazione energetica (Innov-E), è stato nominato direttore dell’Area Sostenibilità dell’Istituto, mantenendo la responsabilità dell’Osservatorio. Inoltre, Silvia Compagnucci, vicepresidente di I-Com, guiderà l’Area Digitale, affiancata da Domenico Salerno nel ruolo di senior research fellow.

I-Com scommette su digitale, sostenibilità e salute

“Questi cambiamenti vanno nella direzione di un ulteriore rafforzamento di I-Com per cogliere le opportunità attuali e future in un percorso di continua crescita – ha dichiarato il presidente Stefano da Empoli – La scelta di ridenominare le aree sottolinea con maggiore chiarezza la mission dell’Istituto, ossia la ricerca sui temi della competitività nei settori core – digitale, sostenibilità e salute – sui quali abbiamo scommesso da tempo sia a livello italiano sia europeo e che sempre di più sono diventati strategici quanto trasversali, come le due principali crisi di questi ultimi anni hanno chiaramente dimostrato”.

WHITEPAPER
Rinnovabili in Italia (e nel mondo): come il digitale può supportare il loro utilizzo?
Smart Grid
Utility

Il nuovo board del think tank

Antonio Sileo svolge attività di ricerca su politiche energetiche e questioni ambientali, mercati dell’energia e industrie automobilistiche dal 2003 come fellow presso GREEN e precedentemente presso lo IEFE dell’Università Bocconi. È in I-Com dal 2006 e nel 2014 ha assunto il ruolo di Direttore dell’Osservatorio Innovazione Energetica Innov-E. Dal 2023 è ricercatore associato presso la Fondazione Eni Enrico Mattei (FEEM). Dal 2008 collabora con la Staffetta Quotidiana e dal 2009 con lavoce.info e varie testate specializzate e generaliste. Dal 2022 è Vice Direttore di Nuova Energia.

Silvia Compagnucci, laureata in Giurisprudenza e con un master in Antitrust e regolazione dei mercati, è un avvocato specializzato sulle tematiche regolatorie nei settori delle telecomunicazioni e dell’audiovisivo. Dopo le esperienze presso il Servizio giuridico dell’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni (Agcom) e nella direzione Affari regolamentari di E.ON, nel 2013 è entrata in I-Com prima come ricercatrice e poi alla guida dell’Area Digitale. Dal 2022 è vicepresidente di I-Com, con la delega per gli affari societari e legali.

In qualità di senior research fellow, Domenico Salerno lavorerà con Silvia Compagnucci per coordinare le attività di ricerca dell’Area Digitale dell’Istituto. Dopo una laurea triennale in Economia e Commercio presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore, ha conseguito una laurea magistrale in “International Management” presso la LUISS Guido Carli. Ha poi svolto un master in “Export Management & International Business” presso la business school del Sole 24 Ore. In I-Com dal 2019, negli anni si è occupato prevalentemente di temi legati al digitale e all’energia, specializzandosi nell’analisi degli impatti delle tecnologie emergenti.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Articolo 1 di 2