Efficienza energetica

HPE si impegna sull’efficienza energetica e supporta Italia in Classe A

La multinazionale IT ha preso l’impegno di abbattere le sue emissioni di gas serra del 55% entro i prossimi 5 anni

19 Feb 2020

La sensibilità ambientale e l’attenzione all’efficienza energetica coinvolgono sempre di più le grandi aziende multinazionali, in particolare quelle del settore IT, che hanno un peso importante nei consumi energetici e nelle emissioni complessivi globali. In questo senso va vista la scelta di Hewlett Packard Enterprise Italia (HPE) che, in occasione della Giornata Internazionale del Risparmio Energetico, ha annuncia il supporto a ITALIA IN CLASSE A, la campagna nazionale promossa dal Ministero dello Sviluppo Economico e finalizzata a promuovere un uso più consapevole ed efficiente dell’energia. In particolare, HPE Italia sarà Opinion Leader per la campagna, impegnandosi a promuovere e diffondere buone pratiche di efficienza energetica a diversi target e a diversi livelli, dai propri partner ai dipendenti, dai fornitori ai clienti.

Come ha messo in luce Stefano Venturi, Presidente e Amministratore Delegato Hewlett Packard Enterprise Italia, la multinazionale punta ad abbattere le sue emissioni di gas serra del 55% nei prossimi 5 anni, grazie anche a un preciso piano di efficienza energetica. Che ha permesso un taglio di oltre il 20% dei consumi elettrici del gruppo. “In questo quadro, il sostegno alla campagna ITALIA IN CLASSE A vuole anche essere la testimonianza dello sforzo e dell’impegno di una realtà internazionale che opera in maniera responsabile a livello locale, assumendo comportamenti virtuosi e facendosene promotrice non solo al proprio interno, ma anche nei confronti dei tanti partner che ogni giorno interagiscono con noi”, ha spiegato Venturi.

Call4Startup
Hai un progetto innovativo in area Energy? La Responsabilità sociale al centro della Call4Startup

L’efficienza energetica è stata assunta da paradigma da Hewlett Packard Enterprise per la progettazione delle sue infrastrutture IT. In quest’ottica è stata annunciata una collaborazione a un progetto di ricerca su AI Ops in collaborazione con il National Renewable Energy Laboratory (NREL) del Dipartimento dell’Energia statunitense (DoE) finalizzato allo sviluppo di tecnologie di intelligenza artificiale (AI) e machine learning (ML) per l’automazione e il perfezionamento dell’efficienza operativa – compresi resilienza e consumi energetici – nei data center del futuro.

Nello stesso senso va anche la partecipazione di Hewlett Packard Enterprise all’alleanza – con l’École Polytechnique Fédérale de Lausanne (EPFL), Green IT Switzerland HPE, l’Università di Lucerna, l’Applied Science and Arts (HSLU), la Swiss Data Center Association (Vigiswiss) e la Swiss Telecommunications Association (ASUT) – che ha dato vita alla Swiss Data Center Efficiency Label, un sistema di etichettatura dell’efficienza che nasce con l’obiettivo di decarbonizzare i data center e ridurne significativamente il consumo complessivo di energia.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Personaggi

S
Stefano Venturi

Aziende

H
Hpe

Approfondimenti

E
efficienza energetica

Articolo 1 di 5