Smart Grid

Prysmian raddoppia la capacità di trasmissione dei suoi cavi sottomarini

L’azienda italiana ha sviluppato e testato con successo il primo sistema completo in cavo sottomarino estruso da 525 kV per applicazioni di alta tensione in corrente continua

26 Ago 2022

Prysmian Group incrementa la capacità di trasmissione dei suoi cavi sottomarini, che costituiscono una parte fondamentale delle moderne reti elettriche. Più nel dettaglio, il gruppo italiano ha annunciato di aver sviluppato e testato con successo il primo sistema completo in cavo sottomarino estruso da 525 kV per applicazioni di alta tensione in corrente continua (HVDC). Secondo l’azienda si tratta di una tecnologia che permetterà di incrementare enormemente la capacità massima di trasmissione dei sistemi bipolo fino a oltre 2,5 GW, ovvero più del doppio del valore raggiunto dai sistemi a 320 kV in corrente continua attualmente operativi. Il test di prequalifica, durato un anno, è stato condotto in conformità agli standard internazionali, incluso il CIGRE TB-496, e verificato da un ente certificatore terzo.

Grazie a questa soluzione Prysmian Group si propone di rafforzare la propria competitività nello sviluppo di progetti di interconnessione sottomarina volte a garantire l’efficienza, la flessibilità e l’affidabilità delle reti elettriche. I collegamenti in cavo ad alta tensione in corrente continua (HVDC) sono infatti di importanza strategica per la trasmissione di grandi quantità di energia elettrica su lunghe distanze, sempre più richiesta in un contesto di sistemi elettrici che si fanno progressivamente più integrati e sovrannazionali.

“Siamo da sempre all’avanguardia nell’innovazione tecnologica per la trasmissione e distribuzione di energia. Questo nuovo traguardo conferma il nostro impegno e la nostra leadership nello sviluppo delle infrastrutture di rete, essenziali per la transizione energetica” ha sottolineato Valerio Battista, CEO di Prysmian Group.

“Dopo l’avvio von successo della produzione industriale dei cavi interrati da 525 kV HVDC per i 3.00 di nuove linee elettriche in Germania, siamo ora pronti ad estendere questa nuova tecnologia ai sistemi in cavo sottomarino, supportando così i nostri clienti nelle sfide della transizione energetica. La nuova tecnologia consente di ridurre ulteriormente i costi dell’eolico offshore minimizzando l’impatto ambientale” ha dichiarato Hakan Ozmen, EVP Projects Business Unit.

“Siamo orgogliosi di guidare il settore verso il traguardo dei 2,5 GW per la trasmissione sottomarina di energia, essendo in grado di offrire al mercato la migliore gamma all’avanguardia di sistemi in cavo ad alta tensione in corrente continua e alternata, incluse le nostre tecnologie proprietarie P-Laser e MI-PPL (carta impregnata e polipropilene laminato)” ha aggiunto Srinivas Siripurapu, Chief Innovation and R&D Officer.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 5